Quando, in una sera del lontano 1990, Alberto Favale, Alfredo Turicci, Giuliano Ferrari e Laura Marchesi si sono messi a pensare ad un nome per il loro quartetto canoro, non potevano immaginare che, proprio la golosa Sacher Torte che avevano davanti, come spuntino di fine prove, li avrebbe ispirati e portato fortuna. I Sacher Quartet nascono così, davanti ad una fetta di torta al cioccolato, con audacia ed amicizia.

Dalla Chitarrochestra ai saggi

La storia inizia molto prima del 1990, il quartetto comincia a formarsi tra le note de La Chitarrorchestra della città di Voghera, fondata nel 1977 da Gianfranco Boffelli, un’associazione mossa dalla passione per la musica, in particolare la chitarra acustica, con la finalità di fare avvicinare più persone al mondo musicale sviluppando attività didattiche e culturali, partecipando a festival, saggi e  concorsi.

Lo Swing

Proprio per uno di questi saggi, Alberto, Alfredo, Giuliano e Laura decidono di partecipare come un quartetto canoro. Durante il debutto i Sacher Quartet proponevano brani italiani, ispirandosi ai New Trolls, e ballate fino a trovare la propria identità musicale nello Swing, rivisitando brani di artisti famosi come Frank Sinatra ed Ella Fitzgerald.

In viaggio con i Cetra

Proprio grazie alla ispirazione dello Swing italiano del Quartetto Cetra, i Sacher Quartet produrranno un album di tributo con l’interpretazione personale dei loro brani più famosi, come “Un bacio a mezzanotte”, “I ricordi della sera”, “Un disco dei Platters”, intitolandolo “In viaggio con i Cetra” (2009, Euro Zeta). Questo album li porterà su varie riviste del panorama italiano, come Sorrisi & Canzoni TV, Vanity Fair ed anche network televisivi.

Successi e Collaborazioni

Durante il loro percorso i Sacher Quartet si sono confrontati con vari progetti che li hanno evoluti in ambito artistico, instaurando collaborazioni in tutta Italia. Come la rivisitazione del disco rock censurato “Terra in Bocca” de “I Giganti”, guadagnarsi la finale del concorso “Video Festival Live” con l’inedito “Armonia” nel 2002, l’apertura del concerto di Suzanne Vega nel 2004, nel medesimo anno hanno cantato al Teatro Regio di Parma con un’orchestra sinfonica di 60 elementi e, successivamente, presentare insieme alla band The Hammer, il progetto teatrale “The Wall at the opera” reinterpretando l’album “The Wall” dei Pink Floyd, in teatri e locali come Spaziomusica a Pavia, collaborare per presentazioni cantate dei libri di Andrea Vitale, edito da Garzanti, in alcune librerie come la Feltrinelli a Milano e collaborazioni con l’Interclub Roberto Vecchioni di Stradella per serate benefiche, dove l’intero incasso viene devoluto in beneficenza.

Debutto Teatrale

Di rilievo, sempre in ambito teatrale e musicale, è lo spettacolo “Anche noi siamo la storia – storie di donne e di resistenza”, uno spettacolo sulla resistenza delle donne partigiane durante la guerra, in collaborazione con l’attrice e regista dello spettacolo Evelina Primo, lo scrittore Angelo Vicini e con le testimonianze raccolte nel libro “Le donne nella resistenza in Oltrepò” di Ugo Scagni. Vengono cosi portati sul palco, non solo dell’Oltrepò Pavese, le reinterpretazioni di alcuni brani della resistenza.

Semplicemente Sacher e debutto a Parigi

Nel 2018, le novità non sono finite. A marzo viene pubblicato il libro, a loro dedicato, dal titolo “Semplicemente Sacher” scritto dallo scrittore Angelo Vicini. I Sacher Quartet arrivano poi sul suolo francese il 2 giugno, per portare la loro voce e musica presso l’Istituto Italiano della Cultura di Parigi, con la presenza di 270 persone. Appuntamento francese ripetuto lo scorso 10 dicembre presso l’ambasciata, in occasione del Grangala’ di Natale, davanti a più di 800 persone.

Il 2019 si preannuncia ricco di novità per il quartetto oltre padano.

I Sacher quartet sono la prova che la passione e l’amicizia che unisce i membri, possono portare lontano, con grandi soddisfazioni. Un grande artista può celarsi in ognuno di noi, basta dargli un’occasione per emergere. In questo caso, si può dire, che quella sera di anni fa, la torta sacher è stata per Alfredo,Laura, Alberto e Gianluca, quell’occasione.

Contatti:

Sacher Quartet: http://www.sacherquartet.it/

© Roberta Tavernati, NarrandOltrepo’. E’ vietata la copia e la riproduzione di testo ed immagini senza il consenso dell’autore.

Roberta Tavernati

Roberta Tavernati

Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione Interculturale e Multimediale all'Università degli studi di Pavia, nel 2012, con una tesi sulle Tecniche Cinematografiche 3D e il Motion Capture. Nello stesso anno ho aperto la mia azienda di apicoltura, MielOrum, con punto vendita a Casteggio. Da sempre, le mie passioni sono i computer, la grafica, la scrittura e la fotografia. Queste ultime, in particolare, insieme all'amore per il mio territorio, mi hanno motivata ad aprire questo blog.

Leave a Reply

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove