Nel 1918, alla fine della Grande Guerra divampò la Grande Epidemia, ovvero la spagnola, la più grave pandemia influenzale della storia dell’umanità. Più letale della peste nera. Tanto forte da sopravvivere al gelo artico e da arrivare fino alle più remote isole del Pacifico. Così spietata da fare più vittime del conflitto mondiale stesso. Cinquecento milioni di morti in tutto il mondo, oltre seicentomila in Italia, ossia tanti quanti i soldati caduti nel triennio 1915-1918.

 

In questo ricordo familiare, che si legge tutto d’un soffio, Mino Milani narra, attraverso gli occhi della madre Piera, l’arrivo dell’influenza nel cuore contadino del pavese.

 

Come racconta, la spagnola non fu affatto impressionata dai leoni all’ingresso di Villino San Rocco. Entrò e si diffuse fulminea. Non guardò in faccia nessuno, dal più anziano al più giovane. Colpì tutti, tranne la madre, Piera Castelli, allora quattordicenne. “Deve essere qualcosa che hai nel sangue”, le disse il medico. La battaglia contro la malattia andò avanti per giorni e giorni.

 

È una storia toccante, che stringe e scalda il cuore.

 

Ai tempi i medici non riuscivano ad inquadrare la malattia, né a trovare un modo arginarla. Capivano che “si trasmetteva anche nell’aria: un colpo di tosse, uno starnuto di un ammalato” e che chi si ammalava bisognava “tenerlo da solo, meno si respira l’aria degli altri, meglio è”. Ma nulla di più.

 

In poche pagine, Notte e Neve riesce a narrare tutto lo sbigottimento e lo smarrimento di quei giorni a Villino San Rocco; la paura di dare un nome a quella tosse improvvisa, a quei brividi; il timore del contagio; l’incertezza e il silenzio mortale della malattia; lo sfinimento di chi non sa se ce la farà; la fede finale.

 

Eppure, non c’è nulla di cupo in questa storia. La narrazione (dono proprio di Milani) resta sempre semplice e schietta, il tono quello di una favola raccontata raccolti attorno al fuoco del camino.

Un c’era una volta… che si spera nessuno vivrà mai più.

Notte e Neve, Mino Milani

Einaudi Ragazzi, 2019

  1. 80, ISBN 9788866565598

€ 12,00

 

Scheda Goodreads: https://www.goodreads.com/book/show/49196729-notte-e-neve

Scheda libro sito Einaudi Ragazzi: https://www.edizioniel.com/prodotto/notte-e-neve-9788866565598/

Scheda Amazon: https://www.amazon.it/Notte-neve-Mino-Milani/dp/8866565598

Sito Einaudi Ragazzi: https://www.edizioniel.com/catalogo/

Scheda Mino Milani su Einaudi Ragazzi: https://www.edizioniel.com/autori/milani-mino/

Recensione e Testo di Jessica Pelide

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/BooksandFreckles/

 

 

Disclaimer

Ai sensi dell’art. 1, comma 1, del D.L. 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla Legge di conversione 21 maggio 2004, n. 128 e succ. mod., tutte le opere eventualmente presenti sul presente sito, e suscettibili di copyright, hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d’autore e sui diritti connessi. Anche per tali opere vale il divieto di cui al punto precedente. E’ vietata la riproduzione e l’utilizzo senza l’autorizzazione ed il consenso dell’autore

Jessica Pelide

Jessica Pelide

Laureata in Comunicazione Interculturale e Multimediale, con una tesi sul Marketing Sociale. Mi barcameno tra Marketing e Social Media. Mi piace stare all'aperto e in buona compagnia. Amo la fotografia e le arti. Suono la fisarmonica ormai da una vita e ho anche un blog mio, dove farnetico a piacimento di libri. Prossimo viaggio: Scozia.

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove