Proseguiamo la nostra ricerca dei giovani talenti in Oltrepò Pavese, ragazzi che riscoprono e reinventano lavori manuali del passato inserendoli nella modernità di oggi, con creatività ed innovazione.

Oggi vi facciamo conoscere la piccola realtà creativa dell’ hobbista Serena Alpegiani di Santa Giuletta: laser, legno, plexiglass e tante idee per realizzare i più svariati oggetti! Decorazioni per torte, insegne, oggetti per l’ufficio, cornici, oggetti in 3D e tantissimo altro.

Creative Lab di Serena è una fonte di immaginazione: qualsiasi oggetto state pensando può essere realizzato!

L’intervista:

Ciao Serena! Come è nato il tuo laboratorio creativo?

Sin da piccola ho sempre adorato creare e costruire, insomma tutto ciò che richiedeva manualità, per esempio con i famosi mattoncini LEGO. In un certo senso, questo aspetto della mia infanzia è tutt’ora presente.

Un giorno mio padre, che è falegname, mi parlò dell’esistenza di un macchinario, il Laser Co2. Mi ha messo curiosità ed io, essendo anche grafica, non mi ci è voluto molto per avvicinarmi ad esso. Si trattava di capire quale fosse più adatto per poter realizzare ed esaudire le mie idee in qualcosa di concreto e tngibile. Dal nulla è creato “Creative Lab“, un “luogo” dove grafica e laser si incontrano.

E’ la fusione di più aspetti: creativo, tecnico e manuale. E finché avrò voglia di divertirmi… Creative Lab sia!

Perciò, l’iniziale curiosità si è trasformata in hobby?

Si, è diventata un Hobby. In un certo senso mi divertivo passare il mio tempo libero a creare e ancora adesso è così. E’ una continua ricerca ed elaborazione di idee, evoluzione di stile e perfezionamento. Ovviamente non devono mancare le materie prime, nel mio caso: compensati di pioppo, betulla e plexi glass la cui scelta varia a seconda di cosa intendo realizzare e l’uso finale.

In cosa consiste la tecnica di lavorazione del legno a laser e come nasce un tuo progetto? Parti da un disegno?

In poche parole un “Laser Cutter” è un tipo di macchina CNC controllata tramite un computer dove, grazie ad un software, posso progettare e comunicare con la macchina. Si parte da un’idea che va disegnata in 2D al PC, dopodiché metto in funzione il macchinario che taglia e/o incide, a seconda di ciò che intendo ottenere, attraverso un raggio laser, il materiale sul piano di taglio a seconda dei parametri che imposto. La parte più divertente, dopo un’attenta revisione e, se lo richiede la pulizia del legno con carta vetrata, è l’assemblaggio dei pezzi!

Quali sono gli oggetti che più ti diverti a creare e di cui vai più orgogliosa?

Una domanda che mi mette in difficoltà…

A pensarci bene direi l’ultimo progetto terminato da poche settimane, tra i più ambiziosi, che consiste in un “presepe verticale” la cui struttura è composta da bobine in legno recuperate nei cantieri, impilare l’uno sopra l’altra per poi riempirlo pian piano di tante svariate costruzioni 3D in legno fatte a laser. Casette con la neve, renne etc.

Mi è capitato anche di realizzare un “tableau” per un matrimonio tutto in tema “Game of Throne”, una grossa mappa con dettagli in cui ogni casata corrispondeva ad una tavolata.

Quali legni e materiali prediligi per le tue creazioni?

Scelgo sempre con cura le materie prime per lavori di miglior qualità. solitamente utilizzo due tipi di legno compensato a seconda del tipo di lavorazione e uso finale. Il Pioppo è il più tenero mentre il legno di Betulla è il migliore per robustezza perchè si presta bene per gli intagli. C’è poi il Plexi glass che si presta bene al taglio nonostante abbia caratteristiche molto diverse rispetto al legno. 

Oltre a questa passione per la lavorazione del legno a laser, ami anche la fotografia. Pensi che entrambe ti completino prendendo spunto l’una dall’altra?

In un certo senso, si. Perché sono solita fotografare i miei lavoretti appena terminati, a volte facendo scatti ravvicinanti che danno l’idea di essere catapultati in piccoli mondi magici!

Ringraziamo Serena Alpegiani per la disponibilità all’intervista e per la concessione delle immagini.

Creative Lab by La Sere:

Facebook: https://www.facebook.com/CreativeLabSere/

 

Disclaimer

Ai sensi dell’art. 1, comma 1, del D.L. 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla Legge di conversione 21 maggio 2004, n. 128 e succ. mod., tutte le opere eventualmente presenti sul presente sito, e suscettibili di copyright, hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d’autore e sui diritti connessi. Anche per tali opere vale il divieto di cui al punto precedente. E’ vietata la riproduzione e l’utilizzo senza l’autorizzazione ed il consenso dell’autore

Roberta Tavernati

Roberta Tavernati

Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione Interculturale e Multimediale all'Università degli studi di Pavia, nel 2012, con una tesi sulle Tecniche Cinematografiche 3D e il Motion Capture. Nello stesso anno ho aperto la mia azienda di apicoltura, MielOrum, con punto vendita a Casteggio. Da sempre, le mie passioni sono i computer, la grafica, la scrittura e la fotografia. Queste ultime, in particolare, insieme all'amore per il mio territorio, mi hanno motivata ad aprire questo blog.

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove