A Settembre vi abbiamo raccontato della Val di Nizza e dei suoi tesori, una vallata rigogliosa e ricca, culla di storia con la costellazione di piccoli e caratteristici borghi in pietra e coltivazioni di frutta come mele, pere, prugne e ciliegie.

Pomella Genovese. Foto di La Valle della Frutta

Oggi vogliamo entrare più a fondo e raccontarvi la storia del Sidro di Mela, che da un’antica ricetta della tradizione arriva ai giorni nostri in nuova veste e prodotto dall’Azienda Agricola “La Valle della Frutta” di Simone Rolandi, in Val di Nizza, appunto, di cui vi avevamo già parlato nell’articolo dedicato alla storica Pomella Genovese: tutta la dolcezza dell’Oltrepò Pavese.

Presentazione Sidro presso Le Cicale, Varzi. Foto di La Valle della Frutta

Il Sidro è una bevanda alcolica realizzata dalla fermentazione dei frutti delle Mele, il suo grado alcolico non è molto alto e varia tra il 2 e il 12 %. E’ una bevanda storica, diffusa fin da prima del Medioevo in gran parte delle civiltà, addirittura nell’Antico Egitto, nell’Antica Roma e nella Grecia Antica, spesso utilizzato per le sue proprietà terapeutiche e digestive. Il Sidro si è poi diffuso in tutta Europa soprattutto nel Regno Unito, in Francia, Germania, paesi nordici e in Spagna diventando, attualmente, una delle bevande più apprezzate e di uso quotidiano.

In Italia il Sidro non è attualmente così diffuso ma è stato nei tempi passati una bevanda tradizionale. E proprio per quanto riguarda la tradizione scopriamo che il Sidro di Mela era una produzione importante e molto diffusa in tutta la Val di Nizza tra la fine dell’Ottocento e inizio Novecento, veniva prodotto con gli eccessi di produzione. Insomma, niente spreco.

Presentazione Sidro presso le Cicale, Varzi. Foto di La valle delal frutta

Simone Rolandi dell’Azienda Agricola La Valle della Frutta, produttore di varietà di frutta come la nobile Pomella Genovese e succo tra cui , recupera proprio questa antica ricetta e tradizione riproponendo il Sidro in chiave moderna. Consigliato per un aperitivo o una cena in abbinamento ai salumi e formaggi tradizionali dell’Oltrepò Pavese la bevanda ne esalta il contrasto grazie alla sua punta acidula data dall’Acido Malico e dalla sua effervescenza. Per questo motivo il sidro, chiamato “Sidro di mela artigianale“, verrà presentato e proposto in una serie di eventi e degustazioni presso alcuni locali storici e gourmet di Pavia e provincia, proprio per avvicinare le persone a questa bevanda proponendola nei menu in abbinamento, non solo ad altri prodotti del territorio, ma anche per esempio a piatti di pesce e carni bianche sfruttando la sua secchezza.

Il primo di questi eventi a tema è stato tenuto Sabato 23 Ottobre presso il locale Le Cicale di Varzi durante il quale è stato presentato il prodotto con la presenza di autorità ed abbinato ad alcuni salumi.

Il sidro, in questa veste moderna, diventa quindi l’ambasciatore di antiche tradizioni delle vallate dell’Oltrepò Pavese, evidenziando e dando valore alla varietà di produzioni e colture su questo territorio che non è fatto solo di vino ma anche di molto altro.

Per informazioni sul Sidro di Val di Nizza:

Azienda Agricola Simone Rolandi

Frazione Nizza 34Val di Nizza (PV)

Tel 333.2788948 – Mail simorolandi@libero.it – Fb: La valle delle frutta – Instagram: lavalledellafrutta

Roberta Tavernati

Roberta Tavernati

Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione Interculturale e Multimediale all'Università degli studi di Pavia, nel 2012, con una tesi sulle Tecniche Cinematografiche 3D e il Motion Capture. Nello stesso anno ho aperto la mia azienda di apicoltura, MielOrum, con punto vendita a Casteggio. Da sempre, le mie passioni sono i computer, la grafica, la scrittura e la fotografia. Queste ultime, in particolare, insieme all'amore per il mio territorio, mi hanno motivata ad aprire questo blog.