Non bisognerebbe sottovalutare troppo le potenzialità di un temporale, anche se, al contempo, non è il caso di farsi prendere dal panico ogni volta che si addensa una nube densa e scura.

Detto questo, va da sé che un temporale scatena sempre una notevole quantità di energia, intesa come fulmini, raffiche di vento, possibile grandine, intensità di pioggia e la prudenza, specialmente se ci si trova in particolari zone (per esempio al di sotto del livello di scorrimento dei fiumi) è doverosa.

Un temporale, insomma, è qualcosa con cui conviviamo, ma non per questo è inoffensivo. Ci sono però dei temporali più intensi degli altri, e qualche volta è facile riuscire ad accorgersi del loro avvicinamento. Altre volte il loro sviluppo è molto rapido o non riusciamo ad accorgerci facilmente del loro arrivo, magari semplicemente perché è notte.

La formazione di un temporale necessità di pochi minuti, ed è buona norma, se il tempo è variabile o se è previsto un possibile temporale, non perdere troppo di vista il cielo se ci si trova in aree dove è difficile trovare riparo.

Non facciamoci ingannare dalla direzione del vento, che spesso non rispecchia la direzione in cui si spostano le nuvole.

Facciamo attenzione a particolari segni, quali la colorazione delle nubi grigio metallico che indica la possibilità di grandine in arrivo. Un altro segno di pericolo è una colorazione verdastra nelle nubi, indice anch’essa di grandine.

I tuoni saranno più facilmente udibili quando ci troviamo al di fuori della zona dove piove di più, in quanto la pioggia stessa fa da ostacolo alla diffusione del suono. Molto spesso un temporale che si sta sfogando lontano da noi si esaurirà in poco tempo e noi saremo graziati dai fenomeni, oppure si potrà sviluppare un secondo temporale nella nostra zona.

Esempio di nubi MammatusOvviamente occorre fare caso particolare alla formazione di particolari vortici di nubi che dalla base delle nubi si abbassano, seppur di poco, verso il suolo. Queste si chiamano nubi a fune, e potrebbero precedere la formazione di un tornado.

Un altro segno di fenomeni intensi è la presenza di nubi dette mammatus, in foto.

Ci avviciniamo al periodo in cui i temporali possono essere intensi e frequenti, di solito salutati con sollievo per il refrigerio che ci danno almeno per qualche ora, ma attenzione perché oltre all’aria gradevole possono lasciare anche grandi e piccoli disastri.

Per le previsioni meteo dell’Oltrepò Pavese, Provincia di Pavia e Alessandria, visitare il mio sito web: https://meteopaviaalessandria.blogspot.com/

Immagine di copertina: Gabriele Campagnoli

Ai sensi dell’art. 1, comma 1, del D.L. 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla Legge di conversione 21 maggio 2004, n. 128 e succ. mod., tutte le opere eventualmente presenti sul presente sito, e suscettibili di copyright, hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d’autore e sui diritti connessi. Anche per tali opere vale il divieto di cui al punto precedente. E’ vietata la riproduzione e l’utilizzo senza l’autorizzazione ed il consenso dell’autore.

Marcello Poggi

Marcello Poggi

Mi sono laureato in Scienze Naturali, indirizzo di Conservazione della Natura e delle sue risorse, con una tesi sui ragni nelle prime colline dell'Oltrepò Pavese. Seguendo il grande interesse per la meteorologia che ho fin da piccolissimo, ho poi conseguito un master post-laurea in Meteorologia presso la facoltà di Fisica di Torino. Da allora mi sono dedicato alla divulgazione scientifica, tramite partecipazione a incontri pubblici, pubblicazioni, seminari didattici presso scuole ed Università, come collaboratore a diverse riviste cartacee e on-line. Ho creato e gestisco la pagina http://www.prontometeo.com dedicata alle previsioni meteorologiche per le province di Pavia ed Alessandria.

Leave a Reply

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove