Il bosco multifunzionale sulle rive del Po

Visione dall'alto del Bosco Arcadia, durante i lavori invernali per il mantenimento del bosco.

Foto di : Gustavo Ferrara di Viqueria con Dji Spark.

La bellezza dell’Oltrepò Pavese risiede anche nelle persone che, con passione e duro lavoro, si dedicano alla valorizzazione del suo territorio, in modo pratico, immergendosi in esso.

E’ il caso di Piero Almangano e figli che, grazie al contributo di Regione Lombardia è rientrato nel progetto “10.000 ettari di boschi multifunzionali”, avendo così la possibilità di realizzare, rivalutare e mantenere un bosco di ben 84 ettari nel comune di Pancarana.

Il progetto prevedeva di lasciare allo stato naturale circa 34 ettari (circa) e di “lavorare” i restanti 50 ettari (circa), eliminando le piante secche e ripiantando sia arbusti che alberi ad alto fusto.

La natura non è un posto da visitare. E' casa nostra.

Gary Snyder

Un polmone verde sulle rive del Po

Il Bosco Arcadia si estende, maestoso, fino alla riva del grande fiume Po, costeggiato dal percorso ciclabile Vento (è, esattamente, un progetto di particolare importanza, per la realizzazione di una ciclovia turistica che percorre ben 700 Km lungo gli argini del Po. Un progetto di valorizzazione turistica territoriale, per saperne di più cliccare qui: progetto Vento ) e circondato dalle bellezze dell’Oltrepò Pavese, le sue pianure, i suoi campi coltivati, le sue cascine per poi incontrare i vigneti e, lontano, le prime colline.

Un bosco da pulire

Come mi ha spiegato Piero Almangano, il recupero ed il mantenimento del bosco non è stato facile. L’area era incolta e piena di rifiuti tra cui plastica, pneumatici, rottami, lasciati dalle varie esondazioni del Po, una sorta di discarica a cielo aperto che ha richiesto moltissimo lavoro e impegno per riportare in salute il bosco.

Per fare ciò sono stati piantati alberi come il sambuco, il pioppo bianco, il pioppo nero, querce e faggi che resistono meglio alle esondazioni del fiume che va a ricoprire quasi interamente l’area del bosco.

Ciò ha incentivato gli animali a ripopolare l’area. E’ infatti possibile imbattersi in volpi, cinghiali, daini, aironi e germani.

 

Attività in mezzo alla natura

Il Bosco Arcadia è un bosco Multifunzionale a ingresso libero e gratuito dove è possibile svolgere attività nel massimo rispetto della natura, quindi non è possibile utilizzare veicoli a motore. Si possono fare passeggiate, anche con gli amici a quattro zampe, rilassarsi, fare bird-watching, andare a cavallo, fare Pic-Nic (l’area è attrezzata di panchine e tavoli), giocare.

E’ inoltre possibile noleggiare biciclette messe a disposizione dall’agriturismo dello stesso Piero Almangano e percorrere i circa 7 Km di sentieri immersi nel verde.

Gli eventi del Bosco Arcadia

Il Bosco Arcadia è stato inaugurato il 19 giugno 2016 con la partecipazione del sindaco di Pancarana, Maurizio Fusi.

Il primo evento, in occasione dell’inaugurazione, è stato “Primo Trofeo Bosco Arcadia” dedicato alla gara di Mountain Bike, categoria giovanissimi (7-12 anni) organizzata dall’ASD Pedale Castellano e con il sostegno del comune di Pancarana.

Al Bosco Arcadia vengono organizzati eventi di ogni tipo, circa sei all’anno, da quelli sportivi a quelli culturali, alcuni di essi stanno diventando una tradizione.

Ad esempio l’annuale “Arcadia Cross” dell’epifania, campionato FIDAL di corsa campestre con un percorso di 4 Km per le donne e 6 Km per gli uomini.

Ci sono poi eventi organizzati con l’intento di avvicinare i bambini alla natura come la “caccia alle uova” di Pasqua, con laboratorio per bambini e la “festa ecologica”, insieme a Legambiente per sensibilizzare bambini e adulti al rispetto della natura, raccogliendo rifiuti e riciclando oggetti abbandonati come le bottiglie di plastica.

Ci sono anche eventi culturali, come mostre fotografiche e presentazioni di libri. E’ il caso dell’autrice Elisa Contardi che ha utilizzato il Bosco Arcadia come ambientazione per il suo libro “Silenzio in Arcadia”.

Il Bosco Arcadia è un parco dove l’uomo è un ospite, dove le persone possono ricongiungersi con la natura.

Progetti di questo tipo dovrebbero essere replicati, nel nostro Oltrepò Pavese, ma necessitano di passione, duro lavoro e fiducia in ciò che si fa.

La famiglia Almangano ha in concessione il Bosco Arcadia fino al 2109, con il compito di prendersene cura.

Ci stanno riuscendo benissimo!

Bosco Arcadia

via Marconi 
27050 Pancarana

Sito Webhttps://arcadiabosco.com/

Facebook: Bosco Arcadia

Telefono: 346 536 3491

© Testo e immagini protette da copyright Digiprove. E’ vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore e autori delle immagini.

Immagine di copertina e visione dall’alto del Bosco Arcadia di: Gustavo Ferrara di https://www.viqueria.com/

Roberta Tavernati

Roberta Tavernati

Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione Interculturale e Multimediale all'Università degli studi di Pavia, nel 2012, con una tesi sulle Tecniche Cinematografiche 3D e il Motion Capture. Nello stesso anno ho aperto la mia azienda di apicoltura, MielOrum, con punto vendita a Casteggio. Da sempre, le mie passioni sono i computer, la grafica, la scrittura e la fotografia. Queste ultime, in particolare, insieme all'amore per il mio territorio, mi hanno motivata ad aprire questo blog.

Leave a Reply

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove