Il Mulino Mora Bassa

Nell’anno in cui il mondo celebra i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, NarrandOltrepò non poteva non ricordare che il genio ha lasciato testimonianze dirette o indirette della sua presenza in Lombardia, a Milano, a Pavia e a Vigevano.

Ed è proprio nelle vicinanze della città ducale che si trova l’ Ecomuseo della Roggia Mora con un’importante mostra permanente costituita da modelli in legno funzionanti di macchine leonardesche: dal paracadute all’elicottero, dall’automa alla sega idraulica.

Il Museo è collocato presso il Mulino di Mora Bassa situato a pochi chilometri da Vigevano in un verdeggiante contesto rurale.

L’edificio esisteva già negli anni di Ludovico il Moro che lo donò nel 1494 alla moglie Beatrice d’Este in occasione delle nozze. Una maliziosa leggenda dice che il mulino, che al primo piano è dotato di un’elegante salone con un camino angolare, fosse in realtà il luogo degli incontri segreti fra il duca e la sua amante, Cecilia Gallerani, nota come la “Dama con l’Ermellino“, dipinta da Leonardo fra il 1488 e il 1490.

E Leonardo stesso potrebbe aver visitato il Mulino visto il suo interesse per gli studi di idraulica, così come aveva fatto anche per la “scala d’acqua” nei prati della Villa Sforzesca, sempre vicino a Vigevano.

Nel museo le macchine esposte sono funzionanti ed è consentito ai visitatori di metterle in azione.

Orari:

Sabato: 14:30-18

Domenica: 10:30-12:30/14:30-18

Fonti:

Mulino di Mora Bassa 

“Il museo degli ingranaggi” di Pier Luigi Feltri in Oltre n°17

Disclaimer

Ai sensi dell’art. 1, comma 1, del D.L. 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla Legge di conversione 21 maggio 2004, n. 128 e succ. mod., tutte le opere eventualmente presenti sul presente sito, e suscettibili di copyright, hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d’autore e sui diritti connessi. Anche per tali opere vale il divieto di cui al punto precedente. E’ vietata la riproduzione e l’utilizzo senza l’autorizzazione ed il consenso dell’autore

Roberta Tavernati

Roberta Tavernati

Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione Interculturale e Multimediale all'Università degli studi di Pavia, nel 2012, con una tesi sulle Tecniche Cinematografiche 3D e il Motion Capture. Nello stesso anno ho aperto la mia azienda di apicoltura, MielOrum, con punto vendita a Casteggio. Da sempre, le mie passioni sono i computer, la grafica, la scrittura e la fotografia. Queste ultime, in particolare, insieme all'amore per il mio territorio, mi hanno motivata ad aprire questo blog.

Leave a Reply

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove